venerdì 17 gennaio 2014

Con la visibilità si fa la fame...dai creativi arriva la denuncia!

Proporreste mai ad un idraulico di barattare il suo lavoro con una buona visibilità? Magari taggandolo nei vari social e facendogli tanta buona pubblicità? Non guardatemi male, non sono impazzita, mi sono semplicemente schierata dalla parte degli ideatori di un video-denuncia, #coglioneNo, la campagna “pirata” nata per dare una voce ai tanti creativi italiani che ogni giorno nel tentare di fare il loro lavoro si ritrovano ad affrontare ignoranza e sfruttamento. Infatti,sono centinaia e centinaia i professionisti in Italia che si sentono proporre ogni giorno, visibilità in cambio di lavoro, come se con la visibilità fosse possibile pagare l'affitto, fare la spesa, mettere benzina...
"In cambio offriamo visibilità!"

D'accordo, per fare esperienza all'inizio può essere utile, ma il fatto è che questo scambio di pubblicità gratuita, ci porterà alla rovina. Ragionate con me: se Tizio offre visibilità a Caio, Pinco pallino penserà: "perché io devo pagare Caio, gli offro la stessa moneta!" ossia visibilità e così Sempione, non vorrà essere da meno ed offrirà anche lui un bel po' di visibilità. La catena continuerà all'infinito e porterà alla rovina di Ernesto che giustamente ha alle spalle anni di esperienza e non accetta scambi di visibilità, ma solo pagamenti monetari. Quale sarà il risultato? Che Ernesto ovviamente resterà a casa, alienato dal sistema e senza lavoro, perché finché al posto di Ernesto, Caio andrà a lavorare in cambio di visibilità, chiunque sceglierà Caio, anche se è meno bravo, l'importante è che è "a Gratise" !

Basta con questa storia, un creativo va rispettato, dietro c'è un mondo, un percorso di studi, c'è del tempo investito, ci sono degli strumenti da acquistare, ci sono dei costi, tanti costi..E allora le nuove figure professionali esigono rispetto, la visibilità tenetela per voi, perché non si tratta di essere venali, si tratta di dover vivere, anzi,  sopravvivere.
Ironia e verità si intrecciano in questo video realizzato da Stefano De Marco, Niccolò Falsetti e Alessandro Grespan, che insieme formano ZERO e sono attualmente impegnati nella produzione del primo documentario sull’Erasmus Erasmus 24_7. Non potevo esimermi dal far girare la loro denuncia, purtroppo il sistema, se continua così, porterà alla rovina di ognuno di noi...e noi giovani dobbiamo fare qualcosa, non possiamo permetterlo!!!

Voi come la pensate? Vi siete mai trovati in situazioni simili, proposte di lavoro low budget, o alle volte proprio no budget? Visbilità

18 commenti:

  1. Bravissima!!!! Hai ragione!!! è un post su cui bisogna riflettere! Un bacio,
    Marina
    http://www.maridress.blogspot.it/
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://twitter.com/maridressblog

    RispondiElimina
  2. Cool post!

    http://www.thefashionstirfry.com

    RispondiElimina
  3. Non sai quanto condivido le tue parole!
    Allora personalmente posso dirti che non mi e' mai capitato di ricevere offerte di lavoro dove il lavoro fosse pagato con "visibilita'" per fortuna... Ma di offerte di lavoro in cui lo stipendio fosse low cost, ma veramente LOW COST ne ho avute tantissime. La situazione economica e' quella che e' per carita', e tutti stiamo attravversando un brutto periodo ultimamente ma qui il problema e' che nessuno e' disposto a cacciare nulla o a pagare una persona che l'unica cosa che fa e' dedicarsi al suo lavoro perche' quello deve fare per tirare avanti...!
    Io parlo per me che sono ancora a casa con i miei, ma guardando la situazione di molti e vedendo lo sfruttamento che c'e' in giro mi viene quasi lo schifo guarda...
    Questo fatto della visibilita' per me e' nuova sinceramente, e quasi non riesco a crederci, che tristezza..
    :( non so dove stiamo andando a finire, ma se ci pensi fa paura tutta questa situazione...

    Un bacio tesoro*

    RispondiElimina
  4. Essere dei creativi in Italia significa dover sopportare sempre il solito pregiudizio della gente, anche di quella giovane, e cioè CREATIVO=Poca voglia di lavorare e tanto tempo libero... Che tristezza! Ho visto questo video in fb qualche giorno fa e non posso che condividerne il pensiero. Io stessa sono una creativa, per hobby, ma comunque sopporto mio malgrado il solito giudizio... Lo hai fatto tu? Allora costa poco! Ed è inutile spiegare che prima ho avuto l'idea e poi ho speso soldi e tempo per realizzarla!! Che tristezza... Un abbraccio, bellissimo post^^

    RispondiElimina
  5. Te fa' curriculum...non ho parole... la visibilità è solo una scusante vergognosa, mica uno si ciba d'aria per campare?
    Non sapevo di questa denuncia, cara sister, hai fatto benone a condividerla!

    RispondiElimina
  6. Condivido in pieno quanto hai scritto!
    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Kiss

    RispondiElimina
  7. Bel video....e bel post Meggy, come sempre centri l'argomento di inteesse pubblico...non conoscevo questo lato dei creativi O_O
    Allora...diffondiamo!!!
    http://www.valentinaclothedanew.com/

    RispondiElimina
  8. Guarda non succede solo nel mondo dei creativi, quando ho cominciato a fare il ricercatore i primi due anni me li sono fatti aggratis lavorando come un mulo per la gloria degli altri. E basta con lo sfruttamento!
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
  9. E' stata una campagna molto virale e spontanea... è arrivata subito a chi lavora nel settore creativo.. e spero anche a coloro che pensano che essere creativi non sia un lavoro.

    The Lunch Girls

    RispondiElimina
  10. Guarda sfondi una porta aperta: proprio ieri ho fatto un post denuncia su Facebook in seguito all ennesima mail di offerta lavoro in cambio "visibilita sui nostri socials".
    Ridicolo nonche offensivo. il problema è che tante, troppe accettano.
    Un bacio

    NEW POST

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che la visibilità per chi vive il mondo del blog da appassionata va pure bene...anzi è utilissima, ma ci sono anche tante professioni che teoricamente dovrebbero dare in cambio soldi per vivere e alle quali invece, alla moneta di sta sostituendo la visibilità...insomma è un danno per tutti, soprattutto perché molte nuove professioni sono il futuro e se il futuro è destinato alla visibilità..la crisi e la disoccupazione lieviterà!

      Elimina
  11. Non posso definirmi una creativa, forse per questo la mia posizione è diversa. Sono una foodblogger, e vivo di visibilità. Offro visibilità alle aziende con cui collaboro (grandi o piccole che siano), che mi inviano da testare i loro prodotti (unico ricavo del lavoro che faccio, tra l'altro), e la visibilità che loro mi danno ripubblicando le mie ricette sul loro sito mi permette di incrementare ancora di più le mie visite su blog e pagina facebook (perchè non vendo nulla, curo il blog per semplice passione).
    Capisco tuttavia che per una creativa possa essere ben diversa la cosa... immagino sia sufficiente rifiutare, come rifiuto io alcune proposte che mi vengono fatte..

    http://langolodellacasalinga.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no ma infatti per il mondo dei blog il discorso è diverso...per me si tratta di una passione, non mi reputo una "creativa" se non traducendo il termine come colei che crea qualcosa e allora al massimo sono creativa perché scrivo...in realtà ho condiviso questo pensiero e questa denuncia perché effettivamente ci sono professioni e professionisti che oltre a metterci passione ci mettono la vita e che ovviamente dovrebbero vivere con il loro lavoro, che ogni giorno si sentono proporre scambi di visibilità...insomma, parlo di fotografi, modelle, stilisti, wed designer, artisti in generale, artigiani e chi più ne ha più ne metta!!!!
      Ci tenevo a precisare questo solo perché mi faceva piacere spiegare il messaggio che intendevo veicolare...per noi appassionate del mondo del blogging, la visibilità è quasi alimento necessario...per così dire è pane per i nostri denti :-)

      Elimina
  12. Un argomento sicuramente attuale...condivido il video.
    Made with Love

    RispondiElimina
  13. ottimo post ;D Reb, xoxo.

    Fammi sapere cosa ne pensi del mio nuovo post:
    http://www.toprebel.com/2014/01/camouflage-boots-by-colors-of-california.html

    RispondiElimina
  14. Me costó entender el dialecto en los videos, pero se ven sensacionales.
    Te deseo un hermoso fin de semana, besos!

    http://sombriabelleza.blogspot.com/

    RispondiElimina
  15. Il primo video l'avevo già visto ma ho voluto guardare anche gli altri! Ottimi video denuncia :)
    non sapevo che addirittura fossero arrivati alla "visibilità sui socials", è veramente una tristezza!!! ma non si discosta molto da tutti gli altri lavori che ti offrono solo uno stage - anche se lavori già da anni - e ti dicono "massì, fai esperienza", perché tanto sanno che qualcuno disperato lo trovano che accetta.. che vergogna!!

    RispondiElimina

Thanks for visiting Impossibile Fermare i Battiti!
If you like my blog,
Follow me on Facebook//Follow me on Twitter //Follow me on Instagram //Follow me on G+