lunedì 18 gennaio 2016

Serendipity: se non cerchi, trovi!

Mai sentito parlare di serendipidità? L'italiano in questo caso smorza la magia, l'orecchio suggerisce di utilizzare sempre il termine "serendipity", aiuta a meglio comprenderne il senso...Pronunciatela lentamente, lasciatevi pervadere dal suono, riuscite a sentirlo dentro, tra gabbia toracica e cuore? 



Come tutte le cose più belle, come tutte le cose che vale la pena di vivere sulla propria pelle, anche la serendipity non ha nulla di tangibile. Non possiamo indicarla, non possiamo afferrarla, non possiamo comprarla, non possiamo spiegarla, ma se abbiamo necessità di parlarne, possiamo fare come facevano gli antichi: utilizzare analogie, esperienze condivise, immagini, segni ed esempi; senza aver mai la presunzione di rendere bene il concetto...Perché la serendipity fa parte di quella cerchia di meraviglia che l'uomo vive, ha vissuto, può ricordare, può desiderare ma che difficilmente potrà descrivere a parole. 
Faccio un tentativo:
"C'è un momento di buio totale in cui strabuzzi gli occhi e ti opponi alla realtà. Il tuo mondo era a colori e non ti arrendi a quella camera scura. Inizi a lamentarti, tutto quel nero davanti ai tuoi occhi non ti piace e non ti dai pace. Vai a caccia di strumenti. Prendi un pennello e con della vernice gialla pitturi quel nero. Diventa tutto giallo e tutto sommato pensi che non sia così male. Passa del tempo e quel giallo inizia a non convincerti. Una volta vedevi sfumature, prospettive, dimensioni, colori, ora è tutto monocolore. Ricomincia il pianto, si trasforma in rabbia, rancore, negatività. Continua questa danza per giorni fin quando non ti arrendi all'evidenza ed inizi a camminare. Lasci da parte l'oscurità dei tuoi pensieri e ti abbandoni alla vita. Quel nero, pitturato di giallo e poi pitturato di rosa, di celeste, di verde e poi di arancio non era invalicabile e non serviva pitturarlo. La soluzione ai tuoi lamenti è sempre stata lì davanti ai tuoi occhi, eppure eri troppo preso dalle tue negatività per accorgertene. Arriva quel giorno in cui stai facendo tutt'altro, il tuo flusso di pensieri è implicato in altri lidi e per caso si accende la lampadina. Ti avvicini a quella parete che ti ostinavi a pitturare, perché ti impediva di vedere tutta la bellezza che ti ricordavi di aver visto, e ti accorgi che era di cartongesso, due martellate di potenza e si sarebbe sgretolata. Quel muro era un problema e come tutti i problemi aveva in sé la sua soluzione."
Tutto questo groviglio di parole, questa pseudo-storia per tentare di avvicinarci a qualcosa che abbia a che fare con la serendipity. Il termine, che rientra tra le parole d'autore, fu coniato dallo scrittore Horace Walpole, e deriva da Serendip, antico nome persiano dello Sri Lanka. Venne utilizzato per la prima volta in una lettera del 1754, indirizzata ad Horace Mann, dove Walpole faceva riferimento alla fiaba persiana "Tre prìncipi di Serendippo", racconto in cui i tre protagonisti trovano sul loro cammino una serie di indizi, che li salvano in più di un'occasione. Una vera e propria definizione del termine la fornisce, invece, Walter Bradford Cannon, fisiologo americano, che nel 1945 definisce la serendipity come <<la facoltà di trovare le prove a sostegno di un’ipotesi in modo del tutto inaspettato, o la capacità di scoprire nuovi fenomeni o relazioni tra fenomeni diversi senza avere avuto l’esplicita intenzione di scoprirli>>. Attraverso lo studio dei potenziali elettrici cerebrali è emerso che la capacità di elaborare stimoli visivi aumenta quando l’osservazione del mondo esterno non è guidata da aspettative definite. La serendipity è quindi "magia" con base scientifica, si produce quando siamo disattenti, o per lo meno, quando non siamo osservatori attivi, ossia non siamo focalizzati su ciò che, in base ad esperienze passate, ci si aspetta di ottenere per il futuro. La serendipity è un'apertura mentale verso il mondo, verso l'altro, è una condizione, è, per certi versi, un modo di affrontare la vita in maniera ottimistica, ma non è una forzatura, perché la serendipity non è in noi, può arrivare e arriva solo quando non la cerchi. Non è un incontro, non è una persona nello specifico, non è un fatto, è semplicemente un "rendersi conto di qualcosa". Possiamo accogliere questo fenomeno o metterci nella condizione di desiderarlo, ma non dobbiamo fare nostra questa modalità, dobbiamo semplicemente assecondarla in maniera naturale. Preoccupazioni immotivate, timori, paura, ansia e negatività vanno combattute cercando sempre di arrivare al nocciolo del problema, al motivo che le scatena. La fiducia nella vita è una delle condizioni che più avvicinano l'uomo a questo stato di benessere. Allontanarsi dai pregiudizi, dalle apparenze, dagli inganni, cercare sempre di guardare oltre, un po' più in là del nostro naso e poi non buttare via niente, perché ogni cosa ha il suo senso, ogni incontro ha la sua ragione. Se inciampi è inutile sbraitare, ascolta il messaggio, vai più lentamente oppure guardati intorno perché la vita è tendenzialmente giusta, ci mette sulla strada delle situazioni e lo fa sempre in maniera benevola. 
Potrei continuare per ore, potrei scriverne per giorni ma non avrebbe senso alcuno. Serendipity, è solo una parola, si vabbè, si fa per dire.
Voi avete delle parole del cuore, delle parole che vi fanno vibrare l'anima magari per la loro musicalità o per il significato che attribuite loro? La mia lista è lunghissima. Qualche esempio? Whisper, utopia, saudade, sciabordìo, shadow, komorebi, lullaby and last but non last wahlverwandtschaft. 

Credit Photo: Ph Andreea Iancu-Stylist Roxana Porumbacu

44 commenti:

  1. Oddio che post stupendo! Me lo sono letta tutta d'un fiato! Un sacco di cose riguardo questa parola non le sapevo e hai proprio ragione, dietro delle lettere messe insieme spesso si nascondono concetti e sensazioni bellissime.
    Mie parole del cuore?
    Sai che non saprei, ora, così, su due piedi mi viene in mentre dandelion, fly, sky, smile e love. Banali mi sa eh?! ;)
    Bacio e buon inizio settimana! :*
    Luna
    http://www.fashionsnobber.com

    RispondiElimina
  2. Ti leggo perche non sei banale mai, interessante viaggio, una parola densa di significati. brava

    RispondiElimina
  3. complimenti, davvero un post bellissimo! in quest periodo la mia parola è "hope". buona giornata, ciao Andrea

    RispondiElimina
  4. Questo post sa di magia e d'incanto...è sempre un piacere passare da te!
    Conoscevo questa storia, ma tu hai aggiunto qualcosa in più.
    Un abbraccio!

    Laura

    www.alidipolvere.it

    RispondiElimina
  5. Non conoscevo tutti i significati di questa parola! Dovrei pronunciarla più spesso!!!!
    www.glitterchampagne.com

    RispondiElimina
  6. Questo post è meraviglioso! Complimenti davvero!
    Ti seguo anch'io ;-)
    Baci
    the Glamour Taste
    Facebook | Instagram

    RispondiElimina
  7. Bellissimo post. Grazie a tee mi sono fatta una cultura su questa parola.

    RispondiElimina
  8. FOto magiche come la parola che hai scelto di raccontarci! Un post stupendo che ora vado a rileggere perchè regala un senso di benessere.
    Baci

    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
  9. Mi piace la magia, con una base scientifica... bellissimo questo post!!!
    Tu sei divina, spettacolare l'abito!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
  10. bellissima!
    http://befashion31.blogspot.it

    RispondiElimina
  11. Anche io adoro questa parola anche se farla propria non è così semplice. E sono a bocca aperta davanti a queste bellissime foto.
    http://www.mybubblyzone.com/

    RispondiElimina
  12. Di solito leggo ma non commento ma cara mia mi sento in dovere di dirtelo, tanto di cappello, scrivi e riesci a far sognare , tanti auguri per tutto

    RispondiElimina
  13. Sei incredibile!


    Trovare il regalo giusto senza sforzi su
    lb-lc fashion blog

    RispondiElimina
  14. tesoro sei stupenda, non sapevo se soffermarmi prima sulle foto o a leggerti
    buon inizio settimana
    <<< tr3ndygirl fashion blog >>>

    RispondiElimina
  15. Bellissima tesoro! Abito e location meravigliosi!
    www.alessandrastyle.com

    RispondiElimina
  16. E niente..ogni post diventi piu bella ma come è possibile?!
    Abito meraviglioso ma sei tu che enfatipzzi il tutto.
    E comunque da quando ho visto il film Serendipity è inassoluto una delle miei parole preferite.
    Un bacio.

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  17. Splendido e profondo post, l'ho letto con grandissimo interesse e ne sono stata catturata:)) una lettura che ti prende e che scava all'interno dell'animo, che induce alla riflessione..e a porsi delle domande...che trasmette emozioni...grazie infinite per la condivisione:)).
    Un bacione e buona settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  18. you look amazing

    http://www.amysfashionblog.com/blog-home

    RispondiElimina
  19. ma sei splendida in queste foto e che location
    Mrs NoOne

    RispondiElimina
  20. Un post magico e interessante, complimenti.
    Che dire delle foto...... sei bellissima! Kiss
    Oggi su http://www.littlefairyfashion.com nuovo post "Nell’armadio di Stella e Asia…due capospalla!"

    RispondiElimina
  21. Post molto interessante, grazie per il significato pieno della parola che ci hai raccontato, magico. Gli scatti sono splendidi, complimenti! baci
    Federica - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  22. Look wonderful love your ootd
    kisses from MM
    http://maysesmodamour.blogspot.it

    RispondiElimina
  23. So elegant outfit, like it ;)

    XX

    Mónica Sors

    MES VOYAGES À PARIS

    NEW POST: FAVORITE TO STAY IN PARIS

    RispondiElimina
  24. tu sei una vera meraviglia...ma sai che non ho delle parole del cuore...mmmm...non mi viene niente in mente!!

    RispondiElimina
  25. Che bel post, devo pensare alle mie paroline magiche! Sei un vero incanto!

    RispondiElimina
  26. effettivamente in italiano non rende, comunque è difficile spiegarne il significato ma tu ci sei riuscita benissimo!

    RispondiElimina
  27. Un post splendido, moltissime parole sono magiche, ciascuno deve cercare la propria e crederci!
    Alessia
    THECHILICOOL

    RispondiElimina
  28. Per quanto l'italiano sia una lingua ricca e molto bella, a volte alcuni suoni non rendono, come in questo caso! Il post è favoloso e ho scoperto un sacco di cose sulla "serendipità" ;)
    Le foto sono spettacolari!
    un bacione
    www.theshadeoffashion.com

    RispondiElimina
  29. Ciao cara, ma che bello il tuo testo e che bellissime foto rendono bene l'idea :D


    WWW.ELISABETTABERTOLINI.COM

    RispondiElimina
  30. Tra le parole più magiche e intrise di fascino che sia stata mai prodotta. Bellissimo post, sis, riesci sempre a farmi sognare!!!!! non sei mai banale e scontata, ma su questo non nutrivo alcun dubbio!

    RispondiElimina
  31. Wow sei favolosa in questi scatti!

    RispondiElimina
  32. Mah, in questo periodo la mia parola è "disagio"... è uguale? XD Periodo esami a parte, il tuo post mi ha dato un po' di speranza, sai? E tu bellissima, sembri una principessa e le tue foto esprimono davvero serendipity!!! :D

    RispondiElimina
  33. Bello l'abito!!!
    Erika Swan
    www.thetrendfolio.com

    RispondiElimina
  34. Molto bello l'abito,, anche la location è stupenda e tu sei splendida!

    RispondiElimina
  35. Non ci crederai ma amo anch'io il termine "Serendipity". Mi piace quel che significa e mi piace il suono che fa quando lo pronuncio.
    Hai scritto un bel post, per non parlare delle foto e dell'abito favoloso che indossi!

    RispondiElimina
  36. Stupenda tu e l'abito che indossi!!

    RispondiElimina
  37. OMG!!!Gorgeous purple dresses, I like it very much.

    human hair wigs

    RispondiElimina

Thanks for visiting Impossibile Fermare i Battiti!
If you like my blog,
Follow me on Facebook//Follow me on Twitter //Follow me on Instagram //Follow me on G+