martedì 18 aprile 2017

L'Oste della Bon'ora a Grottaferrata

Dell'Oste della Bon'Ora avevo sentito parlare. Ricordo di aver letto quel nome un bel po' di volte e poi qualche tempo fa, avevo sorvolato l'insegna, la mia memoria non mi inganna quasi mai e se mi ricordo qualcosa deve esserci un motivo.

Quando l'altra sera siamo arrivati in quel di Grottaferrata mi è subito passato per la mente un flash, L'Oste della Bon'Ora doveva avere qualcosa di buono, doveva celarsi lì dentro qualcosa che valeva la pena scoprire. E così ci siamo imbarcati e abbiamo fatto irruzione nel ristorante. 
Massimo, l'oste, saltava di gioia, circondato dalle risate felici della famiglia: aveva scartato il suo uovo di Pasqua, che in realtà era un bel cofanetto con le edizioni limitate di Tex Willer. 
Ho immortalato quel momento e mi sono sentita un po' come una paparazza. Se ci fosse stato un mulino alle spalle avrei pensato di essere a casa della celeberrima famigliola del Mulino Bianco, si respirava un'atmosfera distesa, giuro che non volevo rovinare quel quadruccio idilliaco, ma per fortuna a riportarmi sull'attenti ci ha pensato l'ironia del padrone di casa...
"Mi avete beccato proprio nel momento giusto, potevate venire tra un po', no? Seguitemi che vi faccio strada."


Sembra di essere proprio a casa sua, a casa dell'oste. Gli eleganti saloni, il camino, la cantina dei vini, è tutto così pieno di dettagli e così curato che chiamarlo ristorante mi sembra riduttivo, quello è un luogo animato, pieno di emozioni vere, proprio come una casa.
Ci accomodiamo al tavolo e sorseggiamo un bel bianco. Massimo viene a scambiare due chiacchiere con noi, ci racconta com'è nata la sua passione, ci svela aneddoti del suo passato, parliamo di cucina e lo avremmo ascoltato per ore, lui sa tutto, è preparatissimo, ama il food ed ama sua moglie Maria Luisa, chef del locale coadiuvata da un baldo giovane ai fornelli e da un team in sala che include i figliuoli Marco e Flavio. 
"E comunque in cucina, io solo una cosa so fare, ma la so fare bene!"
Dopo uno sfizioso apripista, ecco arrivare gli antipasti e si fa strada per me Sua Maestà la Crema di piselli con seppie scottate e per Tom (meglio conosciuto come Net in Town), un'artistica Tartare della “Granda” con croccante di sedano pera e pecorino.
Procediamo con l'assaggio e non resisto "Oste, questa crema è uno spettacolo".
Non dice eresie, l'oste professa solo il vero, il sapore della sua crema incanta il palato e l'incontro con le seppie è pura poesia. Assaggio per gola anche la tartare e pur non essendo un'amante del genere alzo le mani, la carne è ottima, come ci racconta Massimo, arriva dalla Granda, che è un’associazione di allevatori che punta sul rilancio della razza bovina piemontese e sulla rivalorizzazione del consumo di carne di qualità. Scarpetta d'obbligo per la crema di piselli e procediamo con i primi.
Gli occhi gradiscono. I Tortelli alla ricotta di bufala e variazione di spinaci entrano in sala presentati come un'opera d'arte, sono un inno alla bella stagione e il loro sapore è delicato e fresco, mangi il primo tortello e continueresti all'infinito perchè uno tira l'altro. Ma vogliamo parlare della Fettuccina asparago bufala e uovo marinato? Ecco, parliamone perchè è uno di quei piatti per cui sarei disposta a fare km e km, è un primo gourmet e godurioso, una bella porzione che ti mette il sorriso: consigliatissima!!!
"Come procede qui?" Massimo presta attenzione a tutti i suoi clienti, è sempre presente, ma mai indiscreto...d'altronde il mestiere dell'oste non s'improvvisa e lui ce l'ha nel sangue, ci mette passione, ci mette energia e tra una portata e l'altra si diventa amici, proprio come accadeva una volta; il bello di entrare in un locale e sentirsi chiamare per nome non ha prezzo, la cura del cliente, le attenzioni e le coccole dell'oste sono un valore aggiunto.
Arrivano i secondi: Tenero di maiale, miele e mele per me e Fegatelli in salsa d’alloro per Tom. Come nostro solito si divide, perchè a noi piace assaggiare e qui tutto merita. Le due pietanze sono entrambe degne di nota, il maiale è veramente tenero e addolcito nel gusto dal miele e le mele a pezzetti, i fegatelli ricordano un po' quelli di nonna e quindi, sono buoni più che mai. 
Siamo k.o. ma davanti all'idea del dolce uno spazietto non possiamo non trovarlo...Et voilà, un bel Babà con farina di mais e una Cheesecake deliziosa, un caffettino per concludere e altri due dolcetti perchè siamo golosi e non sappiamo dire di no.

Non volevamo più andare via, quel luogo ormai lo sentivamo nostro. L'orologio continuava a correre, ma la curiosità di conoscere meglio Massimo e Maria Luisa, era troppa...E così risate a ruota libera, un passaggio in cucina per sbirciare e un "a presto!" perchè tanto torneremo ancora perchè il nuovo Menù di primavera è davvero ricco e non provarlo tutto è un peccato!!!

All'Oste della Bon'Ora non solo si mangia, ma si vive un'esperienza a 360°, è il luogo giusto per regalarsi una serata diversa, in allegria e alla scoperta dei sapori di una volta presentati con la cura e la maestrìa di chi non merita stelle, piuttosto un bel firmamento. Vi consiglio di seguire Massimo e company su tutti i social, loro sono un urugano di idee, dai Corsi di cucina individuali, alla Bonora Tv, passando per le cene speciali, come quella di giovedì 20 Aprile...Non avete impegni? Prenotate un tavolo per la Cena Slow Food: prezzo fisso e menù d'autore, prendete la palla al balzo perchè conviene!

27 commenti:

  1. Bellissimo questo post!
    È un'esperienza che voglio fare assolutamente!
    Grazie per tutte le info!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Mi hai dato una dritta carina, sono di frascati sto ad un passo potrebbe essere curioso un corso di cucina con mia figlia

    RispondiElimina
  3. Che posto meraviglioso.......
    Un abbraccio!!!
    Marta

    www.lagattarosablog.it

    RispondiElimina
  4. Mi hai fatto venire fame :P

    Federica Di Nardo
    http://federicadinardo.com

    RispondiElimina
  5. è vero che l'arrendamento sembrava proprio una bellissima casa propria arredata! I piatti che hai pregustato mi fanno venire fame già alle 11 di mattina :D lui è stato molto disponibile e si vede: molti proprietari non fanno entrare nelle proprie cucine, ne sono altamente gelosi!

    Ciao Meggy!

    RispondiElimina
  6. penso sia bellissimo vivere queste emozioni tra sapori originali e tanta cordialità!

    RispondiElimina
  7. Capita anche a noi essendo di Roma, di mangiare da quelle parti, ottimo consiglio che non mancherò di provare!!
    LaLu

    RispondiElimina
  8. Capita anche a noi essendo di Roma, di mangiare da quelle parti, ottimo consiglio che non mancherò di provare!!
    LaLu

    RispondiElimina
  9. Mamma quanti bei piatti. La cheesecake io la adoro!!

    Carmen

    Il tocco glam

    RispondiElimina
  10. è bellissimo il posto,rustico ma curato nei dettagli, voglio andarci anche io!

    RispondiElimina
  11. già dalle foto si percepisce l'atmosfera accogliente...poi quei piatti...mhh mi viene l'acquolina in bocca solo a guardarli! L'oste sembra simpaticissimo! Se mai dovessi capitare da quelle parti ci andrò sicuramente!

    ♥ Alixia

    RispondiElimina
  12. Ma che buonissimi piatti mi verrebbe voglia di assaggiarli tutti! Bellissime foto complimenti!

    RispondiElimina
  13. Questo non è cibo, ma arte!!! in più l'atmosfera conviviale rende tutto ancora più interessante. Un luogo sicuramente da segnare sul taccuino, perché certe magie non vadano perse nell'oblio!

    RispondiElimina
  14. Che posto splendido, adoro questi luoghi che si distinguono dai classici ristoranti turistici o comunque anonimi proponendo un ambiente elegante, curato nei minimi dettagli e dall'atmosfera familiare! I piatti poi sembrano squisiti!

    RispondiElimina
  15. La cucina sotto forma di arte. Kiss
    Nuovo post “Come ti trasformo un look Baby| Cerimonia Vs Casual” ora su http://www.littlefairyfashion.com

    RispondiElimina
  16. Ciao Meggy,
    È davvero incantevole questo posto. Mi piace molto anche la presentazione dei piatti. Poi quando sei tu a consigliarmi un posto, io so che vado sul sicuro. Quindi segno subito e spero presto di andarci.
    Un bacione
    Maggie Dallospedale Fashion diary - Fashion blog

    RispondiElimina
  17. Che bel posto! E che piatti invitanti !!!
    Nicoletta
    http://lavieestbellebynicoletta.altervista.org/

    RispondiElimina
  18. great post.....have a wonderful weekend...
    http://www.crazyaboutcolors.com

    RispondiElimina
  19. Tesoro mi hai fatto venire un'acquolina incredibile! Baci, Valeria - Coco et La vie en rose FASHION & BEAUTY

    RispondiElimina
  20. Oh mamma che meraviglia e una giornata stupenda.

    RispondiElimina
  21. Ciao :D ti ho nominato nel mio blog per il Liebster Award! :D se hai voglia di rispondere alle domande .... le trovi qui: https://flaviacru.com/2017/04/20/liebster-award/

    RispondiElimina
  22. Mi è venuta l'acquolina in bocca! :P

    RispondiElimina
  23. Bellissima location e ottimi piatti.... annoto sul mio taccuino
    www.foodandbeautypassion.com

    RispondiElimina
  24. che bello questo posticino, ho preso nota, magari mi capita di andarci
    Alessandra

    RispondiElimina

Thanks for visiting Impossibile Fermare i Battiti!
If you like my blog,
Follow me on Facebook//Follow me on Twitter //Follow me on Instagram //Follow me on G+