lunedì 9 aprile 2018

Cerchi un buon sushi a Roma? Prova Gyoza Dim Sum

"Sushi a Roma." Googlavo anni e anni fa. Ero sempre alla ricerca di ristoranti da provare. Ed ora che lo faccio per passione e per lavoro, per fortuna sono piena di chicche da condividere. Se qualcuno mi chiedesse un consiglio per un buon sushi, risponderei che il miglior sushi a Roma, in questo momento, è il Gyoza Dim Sum, che si trova in Via Flaminia al civico 53 e lo dico con cognizione di causa, perchè di esperienza in materia ne ho maturata e continuo a farne sul campo.
IO E IL SUSHI 
Ricordo ancora il mio primo incontro con il sushi. Come vi dicevo, avevo googlato alla ricerca di un ristorante di sushi per festeggiare il mio XX compleanno e avevo trovato un sedicente locale giappo-cinese. Per un po' di mesi l'ho amato alla follia quel posto (ora nemmeno esiste più!), credevo che quello che tentavo di mangiare con le bacchette fosse il vero sushi. Povera me e povere compagne di sventura, eravamo giovani e inesperte e del sushi a Roma si parlava ancora poco poco.
A quel tempo, pensandoci bene, avevo semplicemente mangiato riso+pesce crudo (tra l'altro nemmeno dei migliori), ricordo ancora un sapore su tutti, quello del salmone affumicato del supermercato, adesso come adesso provo dei brividi solo all'idea, ma che dire, avevo intravisto qualcosa di buono. 
Evidentemente l'abbinamento aveva stuzzicato le mie papille, motivo per cui da quel dì mi sono appassionata al cibo orientale. Ho iniziato ad avere la cosiddetta curiosità culinaria e nonostante la tessera fedeltà che alla decima cena me ne dava una in omaggio, decisi di cambiare. Iniziai a girovagare su Roma- e anche fuori- e a perdermi tra tatami, kaiten e nuove scoperte. Cena dopo cena si palesavano novità, i menù dei ristoranti che sceglievo erano sempre più accattivanti e ogni tanto mi concedevo la cena di quantità, quella negli all you can eat, che non disdegno mai,  perchè l'abbuffata ogni tanto ci sta bene.


GYOZA DIM SUM SUSHI Dinner Experience
Tra cene da dimenticare e esperienze degne di nota, arriviamo ai giorni nostri e approdiamo al Gyoza Dim Sum Sushi, il ristorante che i miei occhi hanno incrociato un po' per caso. L'occhio quando lo stomaco brontola è l'unico in grado di mantenere un po' di lucidità e ne ho avuto la riprova più volte. Ad esempio l'altra sera mi ritrovavo appiedata nei pressi di Piazza del Popolo con quella fame di sushi, che se siete arrivati fin qui, conoscete piuttosto bene e davanti a me si è palesato l'esterno del Gyoza.
C'erano delle impalcature ad ostacolare la vista, ma per fortuna l'ingresso non mi è sfuggito. Di primo acchito sembrava un locale piccino, da fuori, infatti, si vede solo una sala, ma non lasciatevi confondere dalle prospettive, entrate e scoprirete un mondo. Ci portano in fondo in fondo al corridoio e si apre dinanzi a noi una bella sala accogliente ed intima, il tavolo è protetto da un separè e l'atmosfera con musica di sottofondo è piacevole, perfetta per ritrovare un po' di relax.
La sorpresa più grande arriva quando ci consegnano il menù e ci troviamo di fronte ad una miriade di proposte accattivanti. Respiriamo profondamente e chiediamo un aiutino: scegliere in certe situazioni diventa complicato. Ci consigliano di provare almeno un paio di varietà di ravioli e a fatto compiuto, consiglio a mia volta di procedere in questo modo. 

Da Gyoza i ravioli sono l'eccellenza, anche perchè "gyoza" significa proprio raviolo...e quindi, iniziate il percorso assaggiandone almeno un paio, è un obbligo morale. Provate i classici che sono buonissimi oppure addentratevi in sapori nuovi. Io ad esempio ho gradito tantissimo i ravioli di capesante che sono avvolti in una pasta traslucida e trasparente che ha un consistenza un po' gommosetta, finora solo con i gamberi l'avevo provata, ma vi dico che con le capesante è tutta un'altra storia. Gustatevi i ravioli caldi e poi prendete la tartare di spigola, io ancora me la sogno.

"Non mi piace la tartare!" Il mio compagno di merende recitava così, ma poi ha assaggiato questa ed ha cambiato idea. Cucchiaio dopo cucchiaio me l'ha finita tutta quanta. E' un trionfo di sapori, consistenze e colori. La freschezza della spigola si incontra con il tartufo, con la croccantezza dei pinoli, con la delicatezza dell'avocado e poi del mango, è la perdizione. Non ho provato il resto delle tartare ma su questa punto tutto. Poi scorrete il menù e fate i conti con le decine di proposte accattivanti degli Uramaki


Tanta fantasia non l'avevo ancora mai incontrata. Sfiziosissime tutte le proposte, gli abbinamenti sono gourmet e irresistibili. Se amate il tartufo buttatevi a capofitto sugli uramaki al tartufo e poi seguite l'istinto, tanto a quanto pare, ogni mix and match ha il suo perchè. Io ho provato anche quelli al pistacchio e sono deliziosi. 
Continuate il percorso, se non per fame, per gola...prendete assolutamente i Temaki,questi conetti di alga con ripieno a scelta, sono i più buoni che io abbia mai mangiato.
Se lo scetticismo nei confronti dei dolci vi porta a dire "no, grazie!" ricredetevi e date fiducia alla cheesecake allo Yuzu, che ha un gusto agrumato ed è delizosa. Se, invece, volete provare qualcosa di ancora più tipico, buttatevi sui dolci di riso al tè verde, non sono tra le cose che più amo, ma di certo almeno una volta bisogna metterci il dente.
Di questo ristorante ho apprezzato tutto, dalla serenità e dalla professionalit del servizio, al menù in grado di intrattenere, dalla qualità dei piatti, all'impiattamento attento e curato. 
I prezzi? Qui non esiste la formula All You Can Eat, la qualità d'altronde non lo consentirebbe, ma si riesce a cenare alla carta, mangiando bene, senza spendere una fortuna. Le porzioni sono abbondanti, il pesce è fresco e i sapori appagano. Mangiate lentamente, prendete cose nuove e mai provate e vi alzerete da tavola felici come dei bambini dopo una giornata al lunapark.
Il sushi crea dipendenza? Sì assolutamente e quello del Gyoza Dim Sum (date un'occhiata sul sito)lo mangerei anche a colazione. A proposito, sappiate che per pranzo il Gyoza ha dei menù fissi con proposte molto interessanti, se lavorate nei pressi o siete di passaggio non lasciateveli sfuggire... Potete ususfruire anche della consegna a domicilio, quindi tenete a mente!

18 commenti:

  1. everything looks so yummy

    http://www.amysfashionblog.com/blog-home

    RispondiElimina
  2. Non sono fanatica del sushi ma se dovessi venire dalle tue parti sceglierei questo posto perché mi fido del tuo giudizio :) Baci bellezza

    Fashion and Cookies - fashion and beauty blog

    RispondiElimina
  3. Cara la mia Meggy, tu non lo sai ma io sono una mangia sushi compulsiva. Questo posto non lo conoscevo, è anche vicino casa quindi ci vado di scuro!

    RispondiElimina
  4. che piatti spettacolari, quando ritorno a Roma ci passerò sicuramente

    RispondiElimina
  5. È un locale strepitoso
    Da provare

    RispondiElimina
  6. Uh adoro Dim Sum e Gyoza! Peccato non essere di Roma.

    RispondiElimina
  7. Amo il sushi e dalla tua recensione mi hai decisamente conquistato! Prossimamente sarò a Roma e non mancherà l'occasione di provarlo ;-) grazie per i tuoi suggerimenti.
    R.
    www.thefashioncolors.com

    RispondiElimina
  8. Non capito spesso a Roma, ma questo sushi me lo appunto, perchè lo trovo molto bello!

    XOXO

    Cami

    www.paillettesandchampagne.com

    RispondiElimina
  9. Ma quanto ti sto invidiando ora???
    https://www.loshoppingaitempidellacrisi.it/

    RispondiElimina
  10. I posticini carini che ci fai scoprire 😍

    RispondiElimina
  11. Ho imparato recentemente ad amare il sushi - in realtà non proprio il sushi ma quello col pesce cotto che non ricordo come si chiama - ma adoro il cibo cinese (Goyza sono la mia vitaaa). Ottimo sapere che dalle parti di Roma c'è un posticino cosi carino! Se ci capito me lo devo ricordare!

    RispondiElimina
  12. Amo il sushi! E questo sembra delizioso

    RispondiElimina
  13. Io amo il sushi! E se mai passerò da Roma, sicuramente un salto lo faccio in questo ristorante! Dalle foto sembra tutto molto appetitoso!

    RispondiElimina
  14. Leggo questi articoli per curiosità, non amo il sushi ma nonostante questo mi piace documentarmi rispetto ad una tendenza che tra le mie amiche è molto forte.
    Ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  15. Get help of professional packers and movers for shifting bike from Dehradun
    The most tiring job while moving from one city to another or within the city we all face is shifting our valuable goods without any damage and transporting bike is the is one difficult thing to do. But choosing best packers and movers is the ultimate solution for it. Transtech Packers and Movers offers different leading services like bike transportation services, household shifting, car transportation, office relocation etc. Aim is to deliver goods in best condition and with highest standards of safety. We use three layer packaging system while shifting bike from any city to avoid any kind of damage. We provide services in many cities like Dehradun, Ghaziabad, New Delhi, Noida, Chennai, Mumbai, Pune, Rishikesh etc.
    http://www.transtechpackersandmovers.com/index.html

    RispondiElimina
  16. Buono a sapersi, cercheremo di andarci presto!! ;)
    un bacione
    Agnese & Elisa
    http://desiresinstyle.com/

    RispondiElimina

Thanks for visiting Impossibile Fermare i Battiti!
If you like my blog,
Follow me on Facebook//Follow me on Twitter //Follow me on Instagram //Follow me on G+